Manuali e pubblicazioni suggerite

Leggi anche

Come riconoscere un attestato IRC originale

Breve guida per il pubblico

Condividi

A fronte delle segnalazioni che hanno messo in evidenza la circolazione di attestati contraffatti di corsi base ed avanzati, cercheremo, con la guida che segue, di chiarire alcuni punti relativi agli strumenti a disposizione per individuare un attestato falso.

 

-La modalità di attestazione

Tutti gli attestati IRC (eccetto quelli dei corsi retraining) ottenuti a partire dal 1 luglio 2018 devono necessariamente essere sbloccati utilizzando il codice univoco presente sul manuale del relativo corso, stampato in terza di copertina. Una volta avuto accesso alla propria area personale nel database IRC e inserito il codice, l’attestato sarà disponibile e scaricabile in formato PDF.

L’attestato IRC non viene pertanto inviato via mail, ne’ consegnato in versione cartacea al termine del corso, salvo alcune eccezioni a discrezione dei centri di formazione; può essere scaricato online previa ricezione di email di conferma della chiusura del corso.

 

-L’aspetto dell’attestato

attestato corretto

L’attestato IRC deve recare il logo originale e attuale di Italian Resuscitation Council (in alto, al centro), luogo e data del corso, nome del centro di formazione che ha erogato il corso (l’elenco dei centri di formazione accreditati è a questo link), numero univoco dell’attestato e nome del direttore di corso.

 

-La verifica incrociata attraverso il database

A ciascun attestato corrisponde un numero univoco.

Il numero dell’attestato è visibile posizionando il cursore del mouse sull’icona del cappellino nella stringa relativa al proprio corso nell’Area Personale sul database IRC->Corsi, e corrisponde a quello scritto sull’attestato stesso (“Attestato n°:”).

In ogni attestato compare inoltre la seguente dicitura: “La presente certificazione ha validità 24 mesi dalla data di superamento del corso. L’autenticità dell’attestato IRC è verificabile al seguente link: https://www.ircouncil.it/centri-di-formazione/verifica-attestati/” contenente il link relativo alla procedura che permette di verificare l’autenticità dell’attestato risalendo a nome proprietario, numero corso, codice corso, tipologia e data corso, semplicemente inserendo il numero dell’attestato e il codice fiscale della persona che l’ha conseguito.

 

-La verifica del direttore/ istruttore attraverso il data base

Nell’area riservata del database IRC è possibile inserire il cognome di direttori ed istruttori per verificarne le abilitazioni e l’effettiva presenza in IRC, tramite la casella di ricerca in alto, oppure cliccando direttamente QUI.

n.b: la funzione di ricerca funziona solamente inserendo il cognome della persona da cercare.

 

Ricorda che per ottenere il proprio attestato IRC è sempre necessaria l’iscrizione al database IRC prima della partecipazione al corso.

La notifica della disponibilità del proprio attestato viene sempre inoltrata via mail all’indirizzo con cui si è registrati sulla piattaforma.

Qualora dovessi riscontrare incongruenze con quanto scritto non esitare a contattare la Segreteria IRC.

 

Di seguito alcuni esempi di attestati falsi.

1

Attestato cartaceo recante il logo vecchio di IRC e il logo di IRC Comunità, utilizzato fino al 2012.

 

2

Vecchio attestato cartaceo non più valido (molte volte i falci vengono generati partendo dalle fotocopie degli attestati veri).

Manuali e pubblicazioni suggerite

Leggi anche