Manuali e pubblicazioni suggerite

Leggi anche

Lettera di fine anno ai Soci

da parte del Consiglio Direttivo IRC

Condividi

A tutti i Soci IRC

 

Oggetto: Lettera di fine anno del Consiglio Direttivo IRC

 

 

Cari Soci,

 

            Siamo in pieno clima natalizio ed insieme ci prepariamo ad accogliere questo nuovo anno, che rappresenterà anche un anno nuovo per la nostra Associazione ed il Direttivo che ha appena iniziato il suo mandato.

 

Guarderemo al nuovo Anno con molto entusiasmo e voglia di continuare a far crescere IRC nel suo costante impegno e ruolo leader, in Italia ed in Europa, nella diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare.

 

Prima di ogni cosa, vogliamo ringraziare tutti Voi Soci per la grande fiducia che ci avete dimostrato durante lo scorso Congresso Nazionale dell’Associazione tenutosi a Verona e per il sostegno con il quale ci avete accolto in questa nuova avventura. Poi, vorremmo ringraziare il precedente Direttivo, che ha realizzato una serie di interventi importanti tramite i quali si è creata una situazione di stabilità societaria e soprattutto di primariato produttivo e scientifico all’interno di ERC e ILCOR.

 

Insieme agli auguri, cogliamo l’occasione di condividere con Voi quello che vorremmo affrontare in futuro. Per il prossimo biennio, ed in continuità col precedente, oltre a sforzarci per migliorare sempre l’erogazione dei servizi da parte di IRC, ci siamo posti i seguenti obiettivi scientifici e formativi:

 

Rapporti intersocietari e ricerca

-Rinnovare l’accordo di collaborazione didattica e scientifica con ERC che prevede il riconoscimento di IRC come unico referente in Italia

-Rafforzare la partecipazione nel processo di elaborazione delle linee guida di ILCOR

-Rafforzare la presenza di IRC nei working e writing group di ERC

-Progetti di ricerca Europei:

          -EuReCa sull’arresto cardiaco extraospedaliero

          -Database europeo degli arresti cardiaci ESCPAPE NET (https://escape-net.eu)

          attraverso il registro RIAC (http://riac2014.ircouncil.it)

          -Partecipazione e sostegno scientifico allo studio multicentrico Italia-Europa

           “AMSA-trial” sulla defibrillazione

          -iProcureSecurity, studio multicentrico volto a migliorare ed innovare il sistema

          di gestione delle emergenze a livello Europeo (https://www.iprocuresecurity.eu)

-Rendere sostenibile, sistematico e capillare, entro il 2020, l’insegnamento del primo soccorso nelle scuole italiane in collaborazione con MIUR e Ministero della Salute e altre realtà. Tutto ciò continuando la linea del progetto “Kids Save Lives” sostenuto dall’OMS, del quale IRC è una delle promotrici dal 2015 e del quale ha creato il logo ufficiale adottato da ERC e a livello mondiale

-Rafforzare il ruolo di IRC quale Società Scientifica riconosciuta dal Ministero, in accordo con la legge Gelli-Bianco, promulgando e/o partecipando a tavoli intersocietari e/o ministeriali per la stesura di Direttive e/o Linee guida Nazionali in ambito di arresto cardiaco, emergenza e trauma

-Promulgazione nazionale delle nuove Linee guida 2020 sulla Rianimazione Cardiopolmonare.

 

Formazione

-Realizzare il Congresso Nazionale IRC, che dopo il grande successo del 2019, sarà d’ora in poi organizzato e realizzato interamente da IRC, grazie al supporto di IRC Edu. In particolare, il prossimo Congresso 2020 di Rimini sarà incentrato sulla presentazione delle nuove Linee guida 2020 della Rianimazione Cardiopolmonare

-Realizzare dei mini-congressi/giornate a tema aperti gratuitamente a tutti i Soci con relatori nazionali ed internazionali su argomenti specifici. Più nel dettaglio, si prevede di realizzare 4 giornate (con sede itinerante in città italiane) dedicate ognuna ad uno dei 4 anelli della catena della sopravvivenza, presentandone il razionale scientifico, lo stato dell’arte, i nuovi trial in corso e/o ultimati, le evidenze e le possibili implementazioni

-Progetto ECM: IRC, con la collaborazione di IRC Edu, è ormai dotata e continuerà ad esserlo della funzione di ECM provider per essere autonoma nell’organizzazione di tutti gli eventi formativi in sede

-Nell’ambito della rete Trauma verrà implementato ulteriormente il corso Trauma pediatrico mentre riprenderemo il progetto di un corso su Immobilizzazione e trasporto in sicurezza. Inoltre, verrà rilanciata l’attività e la gestione della rete ETC. Infine verrà completata la nuova edizione del manuale Trauma per il corso avanzato e la scrittura di un testo di più ampio respiro sullo stesso tema

-Valorizzare e ottimizzare l’utilizzo del Centro di Formazione IRC di Bologna per attività aperte a terzi

-Aggiornamento dei manuali e dei corsi IRC in base alle nuove Linee guida 2020 della rianimazione cardiopolmonare

-Aggiornamento del percorso istruttori: rimodulazione in accordo con il nuovo formato dei corsi.

 

Qualità e accreditamento

-Realizzazione di un progetto di audit che consenta di misurare e migliorare la qualità della formazione durante i corsi erogati da IRC

-Introduzione di una forma di riconoscimento da attribuire a chi si è particolarmente distinto nell’attività di diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare in Italia.

 

Formazione del personale laico

-Infine, essendo ormai il ruolo della Comunità un elemento essenziale nell’organizzazione dell’emergenza come primo anello della sopravvivenza, IRC continuerà a coinvolgere sempre di più i laici e si adopererà per garantire un maggior coinvolgimento dei “non sanitari” nelle attività della Società

-L’attenzione verso la Comunità proseguirà anche con il supporto alle ormai consolidate campagne “Viva!” e “Kids Save Lives” per la sensibilizzazione degli adulti e dei ragazzi in età scolare sui temi dell’arresto cardiaco e della rianimazione cardiopolmonare

 

 

Questo è l’impegno che ci siamo presi per il prossimo biennio e siamo sicuri che con il vostro sostegno e la partecipazione attiva di tutti Voi, riusciremo a portarlo a termine. Ricordandovi di rinnovare la vostra adesione all’Associazione, Vi auguriamo un sereno Natale e un nuovo anno pieno di felicità!

 

Cordialmente,

 

Il Consiglio Direttivo

di Italian Resuscitation Council

 

Scarica la lettera del Consiglio Direttivo ai Soci

Manuali e pubblicazioni suggerite

Leggi anche